uomo_libertà
NewsEventi Non ci sono offerte al momento
Newsletter

Dicono di noi

Rigenerati e contenti

 

Gli affiliati raccontano perché, e come, hanno avviato la loro attività con FILL-UP, rete di laboratori dedicati alla rigenerazione di consumabili di stampa che gli hanno permesso di realizzare tre sogni:Gli affiliati raccontano perché, e come, hanno avviato la loro attività con FILL-UP, rete di laboratori dedicati alla rigenerazione di consumabili di stampa che gli hanno permesso di realizzare tre sogni:

 

Autonomia, soddisfazione sul lavoro e desiderio di contribuire alla salvaguardia ambientale.

 

Se tante volte avete pensato di cambiare vita, o di sentirvi più protagonisti in quella che avete, ma altrettante volte vi siete detti che ci vuole troppo, troppi soldi, troppa fortuna, troppo coraggio, leggete le storie che seguono. Scoprirete che volere è potere……….. Percorsi diversi con il medesimo punto di arrivo: FILL-UP.

 

 

oliveri Antonino Oliveri. Così Antonino Oliveri, da S.Gregorio alle porte di Catania, decise nel 2005 di aprire un laboratorio di rigenerazione FILL-UP per il figlio. Senza un idea precisa, ma leggendo quello che si pubblica ho avuto chiarezza. “Non ci vuole molto a innamorarsi dell’idea della rigenerazione delle cartucce di stampanti: un’attività con buone prospettive.” << Si trattava di un settore per me del tutto nuovo – spiega – e ho dovuto documentarmi a fondo. Ho anche chiesto a tanti amici che lavorano nel settore dell’informatica. E tutti mi hanno confermato che gli utenti diventano sempre più sensibili al problema del costo di stampa>>.

 

 

depin Paola De Pin. Centro di rigenerazione in provincia di Treviso. Una buona posizione in una televisione locale, poi, a quarant’anni, il desiderio di cambiare per ritagliarsi più tempo e più spazio per sé. <<Cercavo un’idea, ero impiegata a tempo determinato come direttore commerciale in una televisione locale del Veneto, ma i ritmi di quella professione non erano più i miei. Avevo bisogno di qualcosa che fosse più tagliato sulle mie esigenze, e così ho iniziato a guardarmi attorno. Ho letto dell’attività di FILL-UP e ho deciso di intraprendere l’attività>>.

 

 

portello Giovanni Portello ha deciso di cambiare e ha investito i suoi risparmi in un’attività di cui non aveva sentito parlare fino a qualche mese prima: un laboratorio nel quale le cartucce per stampanti ink-jet – laser ormai esaurite tornano a vivere. Con un risparmio per l’utente che può arrivare al 50% rispetto a quelle originali.<< – dice Portello – ma il vantaggio ecologico: anche se nei primi quattro mesi di attività ho fatturato 16,000€>>.

 

 

paganini Paolo Paganini approda alla rigenerazione di cartucce per stampanti, come? “Un po’ per le difficoltà del settore in cui lavoravo, un po’ perché avevo voglia di una nuova sfida, ho incontrato le proposte di FILL-UP che mi sono sembrate interessanti; Su una cosa non avevo dubbi: volevo a tutti i costi conservare la mia indipendenza e la massima autonomia gestionale, mi è bastato poco per la capire che le proposto di FILL-UP avevano le caratteristiche giuste”.

Ma c’è di più. Paolo è anche convinto di contribuire, nel suo piccolo, alla salvaguardia ambientale: “Il nostro è un lavoro che permette di togliere dalle discariche tonnelate di materiale, senza contare ovviamente il risparmio economico, che potrebbe essere non solo individuale ma avere dimensioni ben più ampie”.

 

 

La nostra proposta:

 - fornitura di macchine e  attrezzature  necessarie all'attività

- formazione approfondita sui sistemi di ricondizionamento delle cartucce

- supporto tecnico help desk anche con web cam

- aggiornamenti tecnici gratuiti sui nuovi modelli

 

I principi base della filosofia produttiva di FILL-UP sono sempre stati e sono tuttora:

PROGETTARE E REALIZZARE ALL'INTERNO DI FILL-UP LE MACCHINE PROPOSTE;

- garantire ai clienti la massima professionalità nel settore, supportata da conoscenze tecniche;

- soddisfare un numero sempre crescente di esigenze tecniche e strutturali;

- conferire al prodotto qualità, tecnologia ed affidabilità indiscusse;

- assicurare alla clientela una capillare assistenza.

 

Richiedi Informazioni ›